Igiene e prevenzione laser assistita



VISITA DAL DENTISTA


Per mantenere in salute denti e gengive, ANDATE DAL DENTISTA OGNI SEI MESI. Gli esami regolari consentono di scoprire i problemi precocemente e di adottare tutte le misure preventive per impedire eventuali peggioramenti.

ANCHE IL PAZIENTE HA UN RUOLO IMPORTANTE: per prevenire i problemi comunemente associati all’età, è utile seguire le normali prescrizioni igieniche, andare dal dentista regolarmente, farsi pulire professionalmente i denti, e soprattutto sottoporsi alle cure necessarie.



Tutti hanno bisogno di visite preventive regolari, anche le persone diligenti che usano spazzolino e filo interdentale tutti i giorni. Andare dal dentista regolarmente diventa ancora più importante per chi porta la protesi, o ha un impianto, o sta prendendo farmaci che possono avere un effetto qualsiasi sulla bocca, dalla semplice secchezza alle gengive iperplasiche (aumento di volume delle gengive).

L’obiettivo delle visite dentistiche periodiche è di scoprire i piccoli problemi il più presto possibile; inoltre, il dentista vi guiderà nella vostra igiene personale, nelle necessità di prevenzione o  trattamento, nella rimozione del tartaro e così via.

Indipendentemente dall’attenzione che riservate ai vostri denti e alle vostre gengive e dai vostri tempi di reazione alla comparsa dei piccoli problemi, esistono condizioni che  solo il dentista può vedere, come per esempio il deteriorarsi delle otturazioni, delle corone e degli altri restauri, la comparsa di carie intorno alle otturazioni esistenti, le carie della radice e quelle sotto le gengive, i primi segni di una malattia delle gengive, la comparsa di sacche parodontali, le fessurazioni nei denti, inclusi quelli del giudizio.
 

IGIENE  ORALE

 
Lo scopo dell’ igiene orale professionale è quello di rimuovere gli accumuli di placca e tartato presenti sulle superfici dentali e predisporre queste strutture perché nuovi depositi non si verifichino o avvengano il più tardi possibile. Per questo motivo l’intervento in studio viene suddiviso in due parti:

1)   ABLAZIONE DEL TARTARO
2)   EDUCAZIONE ALL’IGIENE ORALE DOMICILIARE: serve ad istruire il paziente su strumenti, metodiche e sussidi necessari affinchè la rimozione quotidiana della placca venga svolta nella maniera più efficace possibile.



La carie e le malattie delle gengive che provocano la perdita dei denti e comportano cure dolorose e onerose possono essere prevenute da un’ igiene quotidiana relativamente semplice. Ecco come fare:





LE 10 REGOLE D'ORO

 
1. Visitate il vostro dentista a intervalli regolari? - Visitate il vostro dentista agli intervalli che vi sono stati consigliati. Questi saranno concordati singolarmente in base alle vostre esigenze personali e possono essere di tre mesi, sei mesi, un anno o più, in alcuni casi.



2. Effettua pulizie dei denti regolarmente? - Non vi è nulla di meglio della sensazione di pulizia professionale dei denti e di gengive sane. Rimuovere macchie di cibo e bevande, fumo: l'igienista dentale è formato per offrire eccezionali cure dentistiche.

3. Investire in sbiancamento dei denti professionale? - Tutti noi amiamo mostrare splendidi denti bianchi. Trattamenti professionali di sbiancamento dei denti sono sicuri ed efficaci modi per alleggerire l'intervento del vostro dentista. Il dentista è la persona migliore per aiutarvi a fare la scelta giusta sui trattamenti più adatti.

4. Utilizzare un dentifricio di alta qualità? - Utilizzare un dentifricio clinicamente testato riduce l'insorgenza di malattie dentarie. Si dispone ormai di molti test scientifici che dimostrano che è davvero così.



5. Cambia il tuo spazzolino da denti regolarmente? - Assicurati di cambiare il tuo spazzolino da denti regolarmente. Quando uno spazzolino da denti diventa vecchio è molto meno efficace nel rimuovere la placca dai denti.
Molte teste di spazzolino manuale ed elettrico posseggono degli indicatori per sapere quando è il momento di cambiarle.



6. Utilizzare il filo interdentale o scovolini odontoiatrici - ?L'abitudine di una forma di inter-pulizia dentale quotidiana. Questo può essere il filo interdentale o, in alternativa scovolini interdentali. Non avete ben pulito i denti se non si è pulito tra di loro! Gli strumenti appena citati ti aiutano a fare questo in modo efficace.

7. Pulire la lingua? - Pulire la superficie della lingua quotidianamente. Utilizzando un pulitore per lingua è possibile rimuovere gli innumerevoli batteri che altrimenti rimarrebbero vivi, in particolare sulla superficie ruvida superiore della lingua. Questi possono contribuire ad alito cattivo (alitosi).

8. Impianti dentali? - Se avete denti mancanti informatevi sull'opportunita di effettuare impianti dentali. Un impianto dentale è un piccolo cilindro di titanio che viene delicatamente collocato dentro l'osso della mascella in modo da agire come la radice di un dente sano, sovrastato da una corona, un ponte o protesi personalizzate speciali. Gli impianti dentali sono un modo molto efficace per ovviare a denti mancanti e dare una soluzione definitiva ai vostri problemi.

9. Proteggere i denti consumati? - Se avete i denti consumati informatevi su interventi cosmetici con materiali compositi. In molti casi, delle capsule ceramiche speciali possono essere letteralmente "indossate" dai vostri denti per ripristinare il loro aspetto originario, contribuendo a proteggere anche il dente da ulteriore usura.

10. Smettere di fumare!?  - Se fumate sigarette smettete! Questo è il cambiamento più importante che si può fare per migliorare sia il lavoro del vostro dentista che la vostra salute generale. Il vostro team odontoiatrico e il medico sono tutti in grado di supportarvi in questa importante fase. Noi tutti vogliamo che abbia successo!
 

RADIOGRAFIE

 
Le radiografie rappresentano uno degli strumenti più importanti dei quali dispone il dentista per conservare in salute la bocca e i denti dei suoi pazienti.

Per gli adulti, le radiografie possono mostrare aree cariate invisibili a occhio nudo, per esempio piccole carie tra i denti, possono scoprire una carie o una cricca sotto o all’interno di un’otturazione, evidenziare i segni precoci di una perdita d’osso associata a malattia parodontale, rivelare i problemi del canale radicolare di un dente, per esempio un’infezione o la morte della polpa, aiutano a pianificare, preparare ed eseguire il posizionamento di un dente in implantologia, nel trattamento ortodontico, per una protesi o in altri lavori odontoiatrici, e in fine consentono di rilevare altre anomalie quali cisti, tumori o cambiamenti associati a malattie sistemiche e metaboliche.

Per i bambini, invece, le radiografie si usano per scoprire una carie o controllare la crescita o lo sviluppo dei denti per verificare che nella bocca vi sia spazio sufficiente per alloggiare tutti i denti, che l’eruzione dei denti definitivi avvenga in modo corretto, e infine per rilevare l’eventuale presenza di denti in sovrannumero o inclusi ( non erotti ).
 
In tutti questi casi, la precoce scoperta di piccoli problemi di sviluppo aiuta a prevenire i grandi problemi del futuro.
 

 
Le radiografie odontoiatriche
 
Si dividono in due categorie principali: le radiografie endorali ( pellicola all’interno della bocca) e le radiografie extraorali (pellicola all’esterno della bocca).

Le radiografie endorali sono le più comuni perché sono le più dettagliate e perciò sono le più indicate per scoprire una carie, valutare le condizioni di una radice o dell’osso che circonda un dente, controllare lo stato di un dente che si sta sviluppando, tenere sotto osservazione le condizioni di un dente.

   


Le radiografie extraorali servono a controllare lo sviluppo e la crescita o la condizione dei denti inclusi, per esaminare il rapporto tra denti e ossa mascellari, e per analizzare le ossa facciali.  Essendo meno dettagliate delle radiografie endorali non sono utili per scoprire carie o difetti nei singoli denti:
 
-       radiografie panoramiche (ortopantomografie). Consentono una visione completa dell’anatomia dei denti e del parodonto
-       proiezioni cefalometriche. Comprendono la visione di un intero lato della testa e servono a valutare i denti in relazione ai mascellari e al profilo della persona. In ortodonzia si usano per determinare il miglior tipo di trattamento.

| Accedi